ASSOCIAZIONE MUSICALE I GIOVANI ACCADEMICI

Pubblicazione2 

Statuto e Organizzazione

STATUTO

TITOLO I

Disposizioni generali

Art. 1 – È costituita una associazione denominata “Giovani Accademici” con sede in Ortona (Ch), in via della Libertà n. 123

Art. 2 – L’associazione è apolitica e non ha finalità di lucro. Essa si propone di favorire la promozione e lo sviluppo dell’attività musicale e culturale in genere, con particolare attenzione al territorio e alla formazione giovanile.

A tal fine l’associazione potrà a titolo esemplificativo:

  1. a) promuovere ed organizzare manifestazioni musicali e culturali per i propri soci e aperte al pubblico;
  2. b) contribuire a diffondere la cultura musicale attraverso contatti fra persone, enti ed associazioni;
  3. c) promuovere conferenze, convegni, seminari, dibattiti su temi culturali, proiezioni di film e documenti, mostre di pittura;
  4. d) proporsi come luogo d’incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assorbendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente;
  5. e) istituire corsi di cultura musicale o tendenti all’apprendimento dell’uso degli strumenti musicali;
  6. f) promuovere la realizzazione di attività culturali fra i propri soci o gruppi di essi e facilitarli nella loro attività concertistica, professionale o dilettantistica;
  7. g) promuovere, realizzare e collaborare ad attività editoriali di qualsiasi tipo connesse agli scopi associativi;
  8. h) promuovere ogni altra attività utile allo sviluppo della cultura e alla fruizione della musica in ogni sua forma.

Art. 3 – L’associazione potrà dare la sua collaborazione ad altri enti o associazioni per lo sviluppo di iniziative che si inquadrino nei suoi fini. Essa dovrà tuttavia mantenere sempre la più completa indipendenza nei confronti degli organi di governo, delle aziende pubbliche e private, delle organizzazioni sindacali.

Art. 4 – Gli organi dell’associazione sono: l’ assemblea dei soci, il consiglio direttivo, il presidente, il direttore artistico e, se nominato, il revisore dei conti.

TITOLO II

I soci

Art. 5 – Possono far parte dell’associazione le persone fisiche e le persone giuridiche che per la loro attività di lavoro, di studio o per cultura personale siano interessate all’attività dell’associazione stessa.. i soci si distinguono in:

  1. a) soci fondatori, che sono coloro che hanno partecipato alla costituzione dell’associazione;

 

 

  1. b) soci ordinari;
  2. c) soci collaboratori, che collaborano alla realizzazione delle attività promosse.

 

I soci sono tenuti al pagamento di una quota annua il cui importo è fissato annualmente dal Consiglio Direttivo dell’associazione;

Art. 6 – Il Consiglio Direttivo può decidere l’esclusione dei soci inadempienti nel versamento delle quote sociali o che perseguano fini contrastanti con quelli dell’associazione.

TITOLO III

L’assemblea dei soci

Art. 7 – L’assemblea ordinaria dei soci, convocata su delibera del Consiglio Direttivo non meno di dieci (10) giorni prima di quello fissato per l’adunanza, si riunisce, presso la sede sociale o in altra località da indicarsi nell’avviso di convocazione, nel primo semestre di ogni anno, per provvedere e per deliberare sul rendiconto finanziario, sullo stato patrimoniale e su tutti gli altri argomenti di carattere generale iscritti all’ordine del giorno per iniziativa del Consiglio Direttivo. La data e l’ordine del giorno dell’assemblea sono comunicati ai soci per lettera raccomandata o con altri mezzi che il Consiglio Direttivo riterrà opportuni.

Art. 8 – Hanno diritto di intervenire all’assemblea tutti i soci che si trovino in regola con il pagamento della quota di associazione. Ciascun socio potrà rappresentare uno o più soci purché munito di regolare delega scritta.

Sia in prima che in seconda convocazione l’assemblea si costituisce e delibera qualunque sia il numero dei soci presenti o rappresentati.

Art. 9 – L’assemblea delibera a maggioranza di voti dei soci presenti o rappresentati mediante delega.

Art.10 – L’assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio Direttivo o in mancanza dal Vicepresidente, l’assemblea pure ad eleggere un segretario che redige il verbale delle deliberazioni dell’assemblea. I verbali devono essere sottoscritti dal Presidente e dal segretario.

Art. 11 – L’assemblea straordinaria può essere convocata per deliberazione del Consiglio Direttivo con le modalità di cui al precedente Art. 7.

Art. 12 – L’assemblea straordinaria delibera sulle modificazioni del presente statuto. Essa è validamente costituita, sia in prima che in seconda convocazione, quando siano presenti o rappresentati tanti soci che rappresentino almeno un decimo (1/10) degli aventi diritto al voto.

L’assemblea straordinaria delibera con i tre quinti (3/5) dei voti presenti o rappresentati.

TITOLO IV

Il Consiglio Direttivo

Art.13 – Il Consiglio Direttivo è nominato dall’Assemblea ed è composto da non meno di tre membri eletti dai soci. L’assemblea determina il numero dei componenti del Consiglio Direttivo che dura in carica tre (3) anni e i suoi membri possono essere rieletti.

In caso di morte o di dimissioni di consiglieri prima della scadenza del mandato, il Consiglio Direttivo provvederà alla loro sostituzione per captazione. I consiglieri così eletti rimarranno in carica fino alla scadenza dell’intero Consiglio Direttivo.

Art. 14 – Il Consiglio Direttivo è investito di ogni potere per decidere sulle iniziative da assumere e sui criteri da seguire per il conseguimento e l’attuazione degli scopi dell’associazione e per la sua direzione ed amministrazione ordinaria e straordinaria.

In particolare il Consiglio:

  1. a) fissa le direttive per l’attuazione dei compiti statutari, ne stabilisce le modalità e le responsabilità di esecuzione e controlla l’esecuzione stessa;
  2. b) decide sugli investimenti patrimoniali;
  3. c) stabilisce l’importo delle quote annue di associazione;
  4. d) decide sull’attività e sulle iniziative dell’associazione e sulla collaborazione con i terzi a norma dell’art. 3;
  5. e) approva i progetti di bilancio preventivo, rendiconto finanziario e le relative norme e modalità;
  6. f) conferisce e revoca procure.

 

Art. 15 – il Consiglio Direttivo nomina nel suo seno un Presidente che dura in carica per l’intera durata del Consiglio ed un vicepresidente. Esso si riunisce ogni volta che sia necessario, su iniziativa del presidente o di almeno la metà dei consiglieri.

Art. 16 – Le delibere del Consiglio Direttivo sono prese a maggioranza dei voti dei consiglieri presenti. In caso di parità di voti prevale quello del presidente. Le delibere del Consiglio sono valide se alla riunione sono presenti almeno la metà dei consiglieri.

Art. 17 – La firma e la rappresentanza legale dell’associazione di fronte a qualsiasi autorità giudiziaria e amministrativa e di fronte a terzi sono conferite dal Presidente e dal Direttore Artistico.

TITOLO V

Il Revisore de conti

Art. 18 – Il Consiglio Direttivo, ove lo ritenga opportuno, può nominare il Revisore Unico dei conti. Il Revisore dei conti può assistere senza diritto di voto alle riunioni del Consiglio Direttivo, vigila sull’amministrazione dell’associazione ed ha libero accesso alla documentazione riguardante l’attività dell’associazione. Il Revisore dei conti è nominato per un triennio.

TITOLO VI

Le sedi periferiche

Art. 19 – Su richiesta di un significativo numero di soci o laddove si dimostri necessario, possono essere costituite una o più sedi periferiche.

TITOLO VII

Il Patrimonio

Art. 20 – Le entrate dell’associazione sono:

  1. a) quote annuali di associazione
  2. b) proventi per prestazioni di servizi vari a soci o a terzi;
  3. c) contributi volontari, lasciti e donazioni;
  4. d) rimborsi;
  5. e) attività marginali di carattere commerciale o produttivo;
  6. f) altro tipo di entrate.

 

Art. 21 – Entro il 31 dicembre di ogni anno il Consiglio direttivo stabilisce l’ammontare delle quote di associazione per l’anno successivo.

Art. 22 – In caso di scioglimento dell’associazione il patrimonio sarà devoluto a scopi di pubblica utilità nel campo della promozione culturale.

Art. 23 – Per tutto quanto non stabilito nel presente statuto si osservano le disposizioni del Codice Civile.

ASSOCIAZIONE CULTURALE “I GIOVANI ACCADEMICI”

SEDE LEGALE : VIA DELLA LIBERTA’ – 123 – 66026 ORTONA (CH)

RECAPITO CORRISPONDENZA: VIA DELLA LIBERTA’ – 123 – 66026 ORTONA (CH)

PEC: amgiovaniaccademici@pec.it   TEL.  3896176867     www.orchestragiovaniaccademici.it

 

Presidente e Legale Rappresentante: Augusto Miccoli, nato il 03/05/1979 a Ortona (CH)                                                                       e ivi residente in Cont. da San Martino – CAP  66026  –  C.F.  MCCGST79E03G141K – Adempie al suo ruolo e svolge la sua attività a Titolo Gratuito –  LEGGE SULLA TRASPARENZA – Direttiva del Ministero dei Beni Culturali – Obbligo ai sensi del D.L. 8 agosto 2013 n.91 ART. 9, commi 2 e 3 – convertito con L. 7 ottobre 2013 n. 112

 

Direzione Artistica: Paolo Angelucci. Intraprende sin da piccolo lo studio del violino sotto la guida del nonno, il M° N. Valentinetti, studiando successivamente con F. Mezzena, A. Anselmi, E. Pellegrino, I. Grubert, M. Mumelter, N. Beilina in Italia e in Svizzera e musica da camera con i Maestri E. Hubert, L. Cerroni e P. Di Egidio. Diplmatosi nel 2001, nel 2007 e nel 2011 si laurea cum laudein Discipline Musicali (Indirizzo Interpretativo – Compositivo in Violino e Musica da Camera) presso la facoltà di Teramo e nel 2009 in Didattica Strumentale. Ha studiato Direzione di Coro con il M° J. M. Sciutto e Direzione d’Orchestra con il M° A. Melchiorre. Vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali, si è esibito nella doppia veste di solista e direttore con orchestre nazionali ed estere. Ha tenuto tournèe in Ungheria, Svizzera, Francia, Spagna, Russia, Belgio, Lituania e Germania. La critica tedesca lo ha definito “dotato di un suono che commuove…” (Heilbronner – Stimme); e ancora Paolo Angelucci ha un modo personale di suonare pieno di temperamento.  Nelle sue mani energiche e sensibilissime il violino si sostituisce al bel canto e il suono acquista vita propria.. (Rhein – Necker Stimme). Ha effettuato registrazioni per R.A.I.1, R.A.I.2 e R.A.I. International, oltreché per emittenti televisive locali, collaborando con artisti di fama internazionale: R. Cocciante, Ron, L. Willis, M. Quarta, M. Maisky. Ha al suo attivo incisioni per Gallirecords, GPM, BluRecords, Buena Suerte, AdS Produzioni e EvenTea. È attualmente spalla dell’Orchestra da Camera Città di Ortona “G. Albanese”, Orchestra d’Archi L’ACCADEMIA DELLO SPETTACOLO, della N.O.A., dell’ Ensemble “A. Lecouvreur” , Orchestra Sinfonica FONDERIE SONORE e dell’Ensemble Accademia Harmoniae. È violinista del Cuarteto del Angel e dei Tea for Four e Direttore dell’Orchestra I GIOVANI ACCADEMICI di Ortona e della WE CARE ORCHESTRA di Chieti, con cui ha tenuto concerti in Italia, Belgio, Rep. Ceca e Germania. Compositore e arrangiatore ha scritto musiche per il Teatro del Krak, l’Assodeon Teatro, per l’EMF e per la favola musicale EXTRAVARIUS della musicologa Donatella Melini in occasione della biennale di Liuteria nel Mezzogiorno 2009. Svolge attività didattica presso la SMIM “G. Chiarini” di Chieti e Scuole Superiori del comprensorio teatino. È direttore artistico dell’Accademia dello Spettacolo, presso la quale tiene corsi di perfezionamento di violino classico e violino jazz. Suona su uno strumento di scuola cremonese del 1700 e su strumenti del liutaio S. Valentinetti, del liutaio A. Ozon e del liutaio C. De Guglielmo. Adempie al suo ruolo e svolge la sua attività con un compenso annuo di euro 6.000 lordi. LEGGE SULLA TRASPARENZA – Direttiva del Ministero dei Beni Culturali – Obbligo ai sensi del D.L. 8 agosto 2013 n.91 ART. 9, commi 2 e 3 – convertito con L. 7 ottobre 2013 n. 112

Sovrintendenza Artistica: Omar Crocetti – Editore Musicale – Scienze della Comunicazione. Scienze dello Spettacolo e Comunicazione Musicale. Master “Management della comunicazione multimediale” / “Management in marketing e comunicazione artistica” / “Management musicale”. Vincitore borsa di studio e partecipazione presso il C.E.T. ai corsi di arrangiamento e composizione moderna – Partecipazione seminari L. Berio per la produzione di musica con nuove tecnologie informatiche. Partecipazione presso il C.E.T., ai corsi di produzione di musica per la cinematografia con E. Morricone. Relatore ai seminari internazionali di studi del Centro Dipartimentale di Ricerca di in Scienze Umane sulla “Sfida della proprietà intellettuale nell’era digitale” presso Università Europea di Roma. Dal 1986, numerosi lavori come produttore, organizzatore, arrangiatore ed esecutore, per le agenzie di produzione/spettacolo, Geffren , Rodven 2073 , Marsab, Fly Records, C- Jam, For Live, Twins Music, Trident, PAS, B. Events, Panagency Music Tour, BMus Productions, PRO Agency. Collaborazioni con numerosi interpreti e solisti della musica leggera Italiana ed Internazionale; partecipazione ad alcuni dei più importanti festival internazionali di musica world/contemporanea; ha al suo attivo come autore, più di duecento composizioni di varia estrazione e molteplici generi musicali; centinaia di partecipazioni a concorsi musicali nazionali come autore, compositore e arrangiatore, più di cento lavorazioni musicali per la cinematografia, il teatro di prosa, amatoriale, satirico, di danza, musical, documentari e commedie musicali; quattro lavori discografici come solista, oltre cento produzioni come etichetta editoriale indipendente e più di quaranta collaborazioni “live/studio recording”, per nomi importanti della musica contemporanea e leggera, italiana e straniera. Dal 1998 ha intrapreso l’attività editoriale e di produzione multimediale costituendo le edizioni musicali Crocetti Omar – Editore che forniscono anche la consulenza organizzativa e artistica a festival e manifestazioni concertistiche. Svolge l’attività di consulenza artistica per enti, per la pianificazione di progettualità legate alla presentazione di progetti cultura a livello europeo, nazionale e regionale; è relatore in convegni, stage e seminari dedicati alla proprietà intellettuale, imprenditorialità e comunicazione in campo musicale; cura il management di progetti artistici nazionali e internazionali, nell’ambito della world music, del jazz e della classica contemporanea. Nel 2003 ha fondato la COE Digital Music Archives, specializzata nella catalogazione e digitalizzazione di documentazioni, spartiti e file musicali. E’ stato rappresentante per la Regione Abruzzo dell’Estate Musicale Frentana. Dal 2005 è il direttore artistico della Kavatik Ensemble, curatore editoriale e responsabile progetto interregionale ADMV. Nel 2008, responsabile editoriale ADRICESTA e nell’ agosto 2009, è stato eletto Presidente dell’Associazione “Amici della Musica” Fedele Fenaroli, organizzatrice delle attività didattiche, formative e concertistiche, nell’ambito dell’EMF di Lanciano ed è General Manager per  l’ ASSOCIAZIONE FILARMONICA GIOACHINO ROSSINI. Nel 2010 ha ricevuto il Premio creatività DGBD e nel 2011, il premio Paq e il CN. Mni MIBAC. Nel 2012 ha ricevuto il Premio Art for Business. Adempie al suo ruolo e svolge la sua attività con un compenso annuo di euro 6.000 lordi. LEGGE SULLA TRASPARENZA – Direttiva del Ministero dei Beni Culturali – Obbligo ai sensi del D.L. 8 agosto 2013 n.91 ART. 9, commi 2 e 3 – convertito con L. 7 ottobre 2013 n. 112

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>